Uncategorized

Olio di Albero del tè e onicomicosi

Olio di Albero del tè e onicomicosi

  • Cosa sono i funghi delle unghie?
  • Olio di Albero del tè e onicomicosi
  • Sintomi dell’onicomicosi
  • Come prevenire l’onicomicosi
  • FAQ – Domande frequenti – Olio di Albero del tè e onicomicosi
  • Cos’è l’onicomicosi e come sbarazzarsene?
  • Onfalite – Come sbarazzarsene

 

In questo momento, nel tuo corpo c’è un delicato equilibrio di batteri e funghi. Potresti sentirti male all’idea la prima volta che lo scopri, ma sappi che il tuo corpo è stato una casa per questi batteri invisibili all’occhio per tutta la vita.

Hai mai sentito parlare di batteri intestinali e probiotici? La tua pelle funziona in modi molto simili e potresti aver sentito parlare di microflora.

Quando la microflora della tua pelle è equilibrata – la tua pelle è in salute.

Quando certi livelli di batteri o funghi superano una certa soglia – la tua pelle e le tue unghie possono subire infezioni come l’onicomicosi.

L’onicomicosi è una condizione molto comune. È causata dalla crescita sproporzionata di certi tipi di funghi attorno alle tue unghie. Uno dei tipi più comuni di funghi che causano onicomicosi è chiamato dermatofita.

Potresti prenderlo camminando a piedi nudi in un camerino, dopo una manicure/pedicure, o perfino indossando vecchie scarpe sudate.

Una volta contratta l’onicomicosi ci sono poche cose che puoi fare per migliorare la situazione:

– Indossa scarpe in materiale traspirante, come la pelle

– Se i funghi sono sulle unghie dei piedi, lavali regolarmente

– Cerca di mantenere al fresco i tuoi piedi, dato che il caldo e l’umido faciliteranno la crescita della tua infezione

Sebbene chiunque possa contrarre l’onicomicosi, il rischio aumenta andando avanti con l’età. Invecchiando, le unghie vengono danneggiate spesso indossando le scarpe sbagliate o giocando a sport a contatto aggressivo.

Quando le unghie sono danneggiate o hanno piccole fratture, i funghi trovano un posto felice in cui insediarsi e crescere.

La loro abilità di riprodursi è anche dipendente da quanto è sano il tuo sistema immunitario. Invecchiando, le sue funzioni possono ridursi in efficacia.

È molto più probabile contrarre l’onicomicosi sulle unghie dei piedi che su quelle delle mani. Perché? Le unghie dei tuoi piedi sono solitamente più al caldo e più sudate di quelle delle tue mani, e sono le condizioni che i funghi amano.

 

Olio di Albero del tè e Onicomicosi

L’olio di Albero del tè è un antisettico naturale, e il suo utilizzo è stato vasto anche prima che si sapesse come mai funzionasse. Essendo una pianta nativa dell’Australia, le tribù aborigene locali lo utilizzavano per i suoi grossi benefici di salute.

Comunque, non è stato prima degli anni ’20 che gli scienziati hanno iniziato a realizzare che questi antichi trattamenti avessero un vero effetto. Attualmente, l’effetto è anche maggiore rispetto a ciò che usano i dottori per curare le infezioni e le malattie.

L’olio di Albero del tè è diventato così popolare che ad ogni soldato Australiano era stata data una bottiglia durante la Seconda Guerra Mondiale.

Al giorno d’oggi conosciamo l’olio di Albero del tè come un’ottima soluzione per i problemi della pelle e delle unghie. Essendo un antisettico naturale, può aiutare a liberare la tua pelle da organismi che possono causare problemi.

Questo è il risultato della grossa quantità di terpinen-4-ol nell’olio, un ingrediente naturale. Se trovi un olio di Albero del tè che dice di avere una grossa quantità di terpinen-4-ol, saprai di aver trovato un ottimo olio di albero del tè.

Vista la natura antisettica dell’olio di Albero del tè, può essere efficace nell’alleviare i sintomi spesso pruriginosi dei problemi di pelle e unghie. L’olio di Albero del tè può creare sollievo dagli effetti negativi dell’onicomicosi.

 

Prepara le unghie prima di applicare l’olio di Albero del tè

Prima di usare un prodotto di olio di Albero del tè sulle unghie, è importante prima preparare le tue unghie. Immagina di applicare lo shampoo sui capelli prima di lavarli – non funzionerebbe, e allo stesso modo il Albero del tè sulle tue unghie.

Passo 1. Taglia le parti delle unghie colpite dai funghi.

Prima, devi rimuovere le parti delle tue unghie peggio colpite dai funghi. A patto, ovviamente, che possano essere facilmente rimosse. È sufficiente tagliarsi le unghie. Dovresti cercare di rimuovere la più grossa parte possibile della zona infetta in modo sicuro.

Passo 2. Lima le zone rimanenti infette dai funghi.

Una volta che avrai tagliato le unghie per rimuovere la maggior parte della zona infetta, dovrai usare una lima per rimuovere le parti rimanenti in modo sicuro. L’obiettivo è rimuovere la maggior parte dell’infezione prima di trattarla con l’olio di Albero del tè.

Questo fa sì che il trattamento abbia il massimo effetto.

Passo 3. Lava le unghie a fondo per rimuovere residui di funghi.

Ora che hai finito di tagliare e rimuovere le aree infette delle tue unghie, è il momento di lavare via i residui. Potresti non riuscire a vederlo, ma è quasi sicuramente lì. Lava accuratamente con acqua tiepida e un Doccia schiuma (preferibilmente con un pH bilanciato).

Passo 4. Asciuga con cura le tue unghie senza irritarle sfregando troppo vigorosamente.

Ricordi che i funghi crescono in condizioni di caldo e umido? Questo rende l’asciugare i tuoi piedi molto importante. Premi contro le tue mani e piedi con un asciugamani asciutto. Lascia che assorba l’umidità evitando di sfregare.

 

Come applicare il Albero del tè sulle unghie

Una volta che avrai preparato le tue unghie, sarà ora di applicare il trattamento a base di olio di Albero del tè di tua scelta. Dato che l’olio di Albero del tè è un ingrediente attivo, assicurati di applicarlo correttamente. Farlo avrà effetti benefici sulle tue unghie, mentre applicarlo in modo erroneo potrebbe causare ulteriori irritazioni e dolori.

Passo 1. Applica l’Olio di Albero del tè su un cotton fioc o dischetto di cotone.

È importante impedire che i funghi sulle tue unghie non si spargano, e usare un cotton fioc o un dischetto di cotone può aiutare, eliminando i passaggi tra mani e piedi dei funghi.

Passo 2. Identifica le zone delle unghie colpite da onicomicosi, includendo la pelle nelle zone vicine.

Dopo aver applicato la soluzione di olio di Albero del tè, lascia che le tue unghie abbiano tempo per assorbirlo. Questo è particolarmente importante per le unghie dei piedi, perché calze e scarpe potrebbero rimuovere il trattamento rapidamente.

Passo 3. Applica due volte al giorno.

Ripeti i passi 2 e 3 due volte al giorno per assicurarti che il tuo trattamento a base di olio di Albero del tè sia efficace.

 

Sintomi dell’onicomicosi

Quando le tue unghie diventano gialle, spesse e fragili, probabilmente hai l’onicomicosi. Una piccola quantità di questi funghi non dovrebbe causare problemi; ma, sotto le giuste condizioni, inizierai a vedere una grossa infezione di onicomicosi.

Alla base di un’unghia ci sarà una sovra crescita di funghi. Questo succede quando i funghi non sono in grado di crescere naturalmente sulle unghie dei piedi o delle mani.

Correggere la loro crescita aiuterà ad ottenere sollievo dai sintomi associati a questa condizione, come dolore, prurito e pelle irritata nell’area colpita.

Con la diminuzione dei funghi, gli effetti spariscono col tempo. Può volerci tempo prima che tu debba trattare l’area infetta con regolarità. Di base, le aree colpite dovranno prima crescere fino al punto in cui sarà possibile trattarle.

Questo è normale, e ti servirà a risolvere la causa base della tua onicomicosi a lungo termine.

 

Come prevenire l’onicomicosi

Una volta che inizierai a trattare la tua onicomicosi, avrai anche bisogno di prendere misure preventive per evitare che cresca di nuovo. Seguire queste misure ti assicura che l’attuale condizione venga completamente risolta e non si ripeta più. La prevenzione ti aiuterà anche a curare la tua onicomicosi più rapidamente.

Per farlo, dovresti:

Evitare di camminare a piedi nudi in camerini pubblici

Così come potresti prendere una verruca camminando a piedi nudi nel camerino di una piscina, potresti anche contrarre un’onicomicosi. Indossare delle ciabatte in camerini pubblici può aiutarti a ridurre il rischio di infezioni.

Lavati i piedi con regolarità

Quanto spesso ti lavi i piedi? Li lavi dopo aver rimosso quelle scarpe strette che hai indossato per tutto il giorno? Dopo un allenamento o una corsetta con delle scarpe da ginnastica? L’ultima cosa prima di andare a letto?

Tenere i tuoi piedi puliti e liberi dal sudore accumulato aiuterà a prevenire la ricorrenza dell’onicomicosi. Ricorda che i funghi amano le condizioni di caldo e umidità.

Se ti assicuri di mantenere i tuoi piedi puliti e asciutti, hai già vinto metà della battaglia.

Indossa scarpe e calze traspiranti

Le scarpe di pelle sono traspiranti, sebbene alcune non lo siano, ma comunque la maggior parte dei materiali sintetici potrebbe non essere traspirante.

Indossare scarpe che non traspirano è come mettere una busta di plastica attorno alla tua pelle, inizierai a sudare rapidamente. Se noti che i tuoi piedi sono spesso umidi – è probabilmente il motivo. Indossare calze assorbenti con un materiale traspirante è la soluzione.

Mantieni le aree colpite dall’infezione asciutte e areate

La chiave per prevenire l’onicomicosi è rendere le tue unghie di mani e piedi un ambiente ostile per la crescita dei funghi. Trasformerai un comodo e soffice divano in un arido deserto.

I funghi puntano soprattutto alle unghie dei piedi, perché sono solitamente al caldo e all’umido.

Usare una polvere assorbente come il talco, o alternative naturali aiuteranno ad assorbire l’umidità in eccesso.

 

FAQ – Domande Frequenti – Olio di Albero del tè e onicomicosi

L’onicomicosi è contagiosa?

Sì, l’onicomicosi è contagiosa. Può passare da unghia a unghia e da persona a persona. Può anche essere passata utilizzando lo stesso tagliaunghie, o in camerini pubblici.

Cosa causa l’onicomicosi?

L’onicomicosi delle unghie è causata da piccoli organismi chiamati funghi. Il rischio aumenta se le unghie hanno piccole crepe che potrebbero ospitare i funghi.

Posso ricevere una pedicure con l’onicomicosi?

Sì. L’onicomicosi è contagiosa solo se gli strumenti non sono propriamente sterilizzati prima dell’uso, causando la dispersione di microorganismi.

L’onicomicosi può estendersi alla pelle?

Ci sono molti diversi tipi di funghi responsabili per l’onicomicosi, alcuni dei quali possono anche attaccarsi alla pelle. Il piede dell’atleta è una comune infezione spesso presente assieme all’onicomicosi.

Può lo smalto causare l’onicomicosi?

Lo smalto non può causare l’onicomicosi, ma può peggiorarla. Questi funghi crescono in condizioni di caldo e umidità, e lo smalto può agire come sigillo che impedisce all’unghia di respirare.