Gli olii essenziali possono aiutare a guarire le ferite?

Image result for wounds

Bernoccoli, graffi e tagli si verificano ogni giorno. Per le ferite profonde ti consigliamo di consultare il medico o di recarti al pronto soccorso. Ma nel caso di ferite minori, gli olii essenziali sono un modo popolare per migliorare la guarigione.

 

Bernoccoli, graffi e tagli si verificano ogni giorno – è un dato di fatto. Per ferite molto profonde e gravi, ti consigliamo di rivolgerti immediatamente al medico o di recarti al pronto soccorso. Se hai bisogno di punti, loro sono attrezzati per provvedere. Ma nel caso di ferite minori, gli olii essenziali sono un modo popolare per migliorare la guarigione.

 

Cosa sono gli olii essenziali?

Sono semplicemente olii altamente concentrati estratti da diverse specie di piante, spesso usati come rimedio domestico perché possono aiutare a mantenere la salute della pelle. HealthLine afferma che i benefici degli olii essenziali includono il bilanciamento del tono della pelle, la riduzione di arrossamenti e infiammazioni, la guarigione delle ferite e la prevenzione della formazione di tessuto cicatriziale.

Possiamo aggiungere a tutto ciò anche il rallentamento del sanguinamento, la disinfezione delle ferite e la riduzione del dolore o bruciore, secondo Essential Oil Haven. In effetti, gli olii essenziali contengono il “sistema immunitario della pianta”, quindi, quando vengono estratti e distillati correttamente, possiedono proprietà terapeutiche e medicinali.

Passaggi da seguire quando si utilizzano oli essenziali per le ferite

La prima cosa da fare è sciacquare con acqua pulita o una soluzione salina delicata, usando un panno o un tampone di garza sterile per rimuovere sporco o detriti. Applicare una leggera pressione per fermare l’emorragia, che di solito comunque si riduce in breve tempo.

Dopo aver pulito ferita, ecco sette oli essenziali tra cui scegliere per il trattamento della stessa.

  1. Mirra – Questo olio è ottimo per disinfettare le ferite e fermare l’emorragia. La mirra proviene da una resina d’albero, quindi scorre lentamente. Se il suo profumo sembra sgradevole, puoi aggiungere un altro olio, come lavanda, limone o menta piperita, che vengono utilizzati anche per il trattamento delle ferite.
  2. Olio di Tea Tree – Questo olio ha proprietà antisettiche, antimicrobiche e antifungine per ridurre il rischio di infezione e batteri. L’olio di Tea Tree può anche aiutare a lenire il prurito, il bruciore e il rossore che spesso accompagnano ferite e cicatrici.
  3. Olio essenziale di lavanda – L’olio di lavanda è considerato una fonte di energia quando si tratta di olii essenziali per la guarigione delle ferite. Tuttavia, è un olio delicato che non solo disinfetta la ferita, ma aiuta anche a calmare e lenire qualsiasi bruciore, dolore o prurito. Per questo motivo, è ottimo per i bambini, specialmente contro le punture di insetti.
  4. Elicriso – Questo olio funziona particolarmente bene per lividi e gonfiore, ad esempio in caso di graffi aperti con lividi blu-verde sottostanti.
  5. Incenso: ringiovanire la pelle danneggiata è il più noto beneficio dell’incenso; quindi, se stai cercando un olio curativo, questo è uno da considerare.
  6. Rosmarino – Come la lavanda, questo olio è ottimo per tagli e graffi, previene le infezioni, riduce il gonfiore e aumenta la circolazione.
  7. Camomilla: oltre alla cura delle ferite, la camomilla è utile per lenire la pelle, equilibrare e calmare lo spirito, ad esempio per aiutare i bambini a gestire lo stress dovuto a una lesione.