Come utilizzare l’olio dell’albero del tè per curare raffreddori e sintomi influenzali

L’Olio dell’albero del tè è forse il più conosciuto e apprezzato degli oli essenziali. È ottenuto tramite la distillazione a vapore delle foglie di Malaleuca Alternifolia, una pianta originaria dell’Australia.

Infatti, l’olio dell’albero del tè ha proprietà espettoranti, antibatteriche, antivirali e antifungine, ed è molto apprezzato per la sua efficacia terapeutica, e perché a differenza di molti altri oli essenziali, ha pochissime controindicazioni.

È un prodotto naturale ed estremamente versatile. Può essere usato per trattare malattie della pelle, come funghi, dermatiti, psoriasi, ma anche afte, herpes, disturbi orali, e con precisione per prevenire e curare la maggior parte delle malattie da raffreddamento.

Olio dell’albero del tè per la prevenzione

Il modo migliore per prevenire i sintomi del raffreddore è vaporizzare l’olio d’albero del tè nell’ambiente domestico, e se possibile anche nell’ambiente di lavoro, utilizzando uno speciale diffusore.

In questo modo andremo a purificare l’aria, distruggendo virus e batteri che si nascondono all’interno della stanza.

Per farlo puoi usare un comodo diffusore elettrico, a cui potrai poi aggiungere acqua e poche gocce di olio d’albero del te.

La percentuale di diluizione degli oli essenziali è generalmente del 2-3%, quindi tre gocce di olio d’albero te ogni 100 ml di acqua sono più che sufficienti.

Olio dell’albero del tè per curare del raffreddore.

Oltre alla prevenzione, l’olio dell’albero del tè può anche essere utilizzati per trattare i mali invernali in modo naturale.

Sarà, per esempio, utile in casi di:

  • Tosse;
  • Gola infiammata;
  • Sinusite;
  • Freddo;
  • Influenza;

… e in generale con tutti i sintomi tipici del raffreddore.

Come si usa?

In questo caso, oltre a vaporizzarlo nell’aria attraverso un diffusore elettrico, dovrai utilizzare l’Olio dell’albero del tè per massaggiare la pelle nei punti che ti mostrerò sotto.

Stai attento, però. L’olio d’albero del tè non va usato puro, ma mescolato con un grasso, cioè un qualsiasi olio vegetale o una crema.

Essendo un prodotto puro e altamente concentrato, per una terapia efficace è sufficiente un dosaggio davvero minimo: una goccia di olio d’albero del tè per cucchiaio di crema/olio vegetale è più che sufficiente.

Se hai intenzione di scegliere un olio, opta per il tuo olio vegetale preferito.

Quello comune di girasole va bene, ma anche l’olio extra vergine di oliva, di mandorle dolci, di cocco, il burro di karité o qualsiasi altro unguento.

Una volta aggiunta una goccia di olio d’albero del tè all’olio vegetale, applica questa miscela sulle seguenti parti del corpo:

  1. Sul collo: se soffri di tosse e/o mal di gola;
  2. Sulla fronte e sui lati dei seni paranasali: se sei raffreddato, se soffri di sinusite, naso chiuso, raffreddore e/o emicrania;
  3. Sulla schiena alla base del collo: consigliato in tutti i casi;
  4. Sul petto: in caso di tosse, catarro e bronchite.

Le applicazioni andranno ripetute due o più volte al giorno .

Penetrando attraverso la pelle, l’olio dell’albero del tè, grazie alle sue proprietà espettoranti, antibatteriche e antivirali, agirà sul sintomo e dando un rapido sollievo, e sull’origine, distruggendo la causa microbica diretta del disturbo.

Per un’azione ancora più efficace

In alternativa all’olio vegetale, puoi mescolare l’olio dell’albero del tè con una crema, meglio ancora se balsamica.

Per la sua particolare efficacia, consiglio la Crema all’Aloe Vera Tiger, che riunisce le proprietà espettoranti e balsamiche di eucalipto, mentolo e canfora, alle proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche dell’Aloe Vera, il cui gel migliora significativamente l’assorbimento attraverso la pelle di tutte le altre sostanze.

Puoi aggiungere una goccia di olio dell’albero del tè ad un cucchiaio di questa crema, per migliorarne ulteriormente l’effetto.

Le applicazioni devono essere effettuate come descritto.

Per via della presenza della canfora e di alcuni oli essenziali, la Tiger Cream non è consigliata alle donne in gravidanza e in allattamento, e alle persone allergiche o intolleranti alla canfora.

Controindicazioni dell’olio dell’albero del tè

L’Olio dell’albero del tè non va mai applicato su ferite aperte, occhi o mucose, ed è sempre consigliabile diluirlo con oli vegetali o creme.

Non è consigliato alle donne in gravidanza e in allattamento, ed ai bambini sotto i 5 anni di età.

Inoltre, non è consigliato a chi è allergico o intollerante all’albero del tè o ai suoi componenti.

Dove comprare l’olio dell’albero del tè per il raffreddore? Clicca qui per saperne di più.